Spalletti: “Inter, essere morbidi è difetto di carattere. Non mi frega dei complimenti se…”

L’allenatore nerazzurro ha parlato anche a Inter TV dopo la gara contro i bianconeri

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Luciano Spalletti, dopo la gara contro la Juventus, all’Allianz Stadium, ha parlato anche con Inter Tv. Ecco le parole del mister:

-L’anno scorso è terminata 0-0 ma questa Inter può rendere orgogliosi…

Fa parte del nome che portiamo non andarsi a cercare dei meriti se a quello che facciamo non diamo valore. C’è anche quella fase lì: nel ragionamento di squadra forte e di carattere c’è tutto, ma poi cala l’attenzione e quando poi sbagli, questo me lo porta a casa… 

-C’è stato un momento della gara dove raramente i giornalisti di casa hanno visto soffrire così la Juventus. E’ un peccato che non si sia riusciti a capitalizzare….

Niente risarcisce il dispiacere di non aver portato a casa un po’ di premio partita perché la squadra l’aveva condotta la partita e bisognava portare via il risultato. Non ci frega niente dei complimenti senza aver completato l’opera. 

-Questa partita crea i presupposti per migliorare? 

Quando ci sono i comportamenti giusti è importante credere in quello che stiamo facendo. Quando c’è un buon atteggiamento di squadra sulle decisioni da prendere. Però poi bisogna essere nelle condizioni di dare tutto per tutta la partita. Questo fatto dell’essere più leggero e più morbido e meno esecutivo è un difetto caratteriale che paghi a cari prezzo. Se non fai quel passettino che completa il tuo lavoro è una cosa che poi la paghi. 

-A proposito di gara successiva, ci sarà il PSV…

Ci sono tre giorni e ci faremo trovare pronti perché è una gara importantissima. Delle valutazione oggi andavano fatte perché martedì siamo un numero ristretto per la possibilità di sostituire 3-4 giocatori. 

(Fonte: Inter TV)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy