Esame farsa, Suarez ammette: firmato preliminare con Juve. E fu Paratici a…

Il giocatore, stanco di essere messo ai margini nel Barca, aveva preso in considerazione l’idea di trasferirsi a Torino

di Redazione1908

Luis Suarez, ascoltato come persona informata sui fatti nell’ambito dell’inchiesta sull’ormai noto esame farsa, ha ammesso di aver ricevuto una email da parte della professoressa Stefania Spina con le domande che poi avrebbero potuto fargli. Il Corriere dell’Umbria racconta come gli inquirenti gli abbiano chiesto conto delle fasi iniziali dei contratti con la Juventus e naturalmente di quelle finali: “Secondo quanto trapela, Suarez ha detto che già tra il 28-29 agosto era stato siglato un preliminare di contratto con la Juve per il suo passaggio al club bianconero. Quanto invece alla fine dei rapporti con la Juve, è emerso che attorno al 14 settembre lui e il suo entourage, avrebbero ricevuto una telefonata da Fabio Paratici che gli diceva che non se ne sarebbe più fatto nulla del suo passaggio al club di Torino”.

La Verità aggiunge un ulteriore dettaglio: Il giocatore, a quanto risulta alla Verità, di fronte agli inquirenti ha rivelato che l’Università umbra gli sarebbe stata indicata dall’«entourage» della Juventus (che lui pronuncia Giuventus un po’ come Ronaldo), nello specifico da Fabio Paratici. Inoltre Suarez ha fatto il nome di Pavel Nedved, non per quanto riguarda l’esame, ma perché l’ex campione si è occupato degli aspetti tecnici del mancato passaggio in bianconero”.

Getty Images
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy