Toldo: “BUU iniziativa eccezionale. Inter serve più qualità, ma dal prossimo anno…”

L’ex portiere dell’Inter ha parlato della partita di ieri col Sassuolo

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Ieri sera per Inter-Sassuolo San Siro era chiuso al pubblico, ma a fare il tifo ci hanno pensato gli 11mila bambini che sono potuti entrare al Meazza. Dell’iniziativa dell’Inter ha parlato l’ex portiere nerazzurro Francesco Toldo a Tutti Convocati:

BUU – “Siamo riusciti a trasformare San Siro in una festa ieri, il giorno di Santo Stefano è stato un fulmine a ciel sereno. Questa campagna BUU la società l’ha voluta per cambiare rotta e far vedere che l’Inter la pensa diversamente. La campagna è stata eccezionale, tutto il mondo ne parla, la società ha dimostrato carattere, non vogliamo più vedere e sentire cori razzisti, anche se io ho 47 anni e li ho sempre sentiti allo stadio, non li ho mai approvati”.

INTER“Quando è iniziata la partita pensavo finisse 3-0 per l’Inter. Li abbiamo schiacciati all’inizio, poi abbiamo lasciato spazio al Sassuolo. Alla fine ancora arrembaggio e poteva succedere di tutto. Inter bipolare è una cosa genetica. Non è un allarme lo 0-0, ma noi siamo così. Mi piacerebbe che Icardi calciasse 10 volte in porta e non così poche. Mi piace Politano perché è frizzante, Perisic potrebbe fare di più. E’ sempre una fase di ricostruzione, l’anno prossimo speriamo di avere ancora grande spinta. Dal lato sportivo l’Inter deve salire e alzerà la qualità dei propri giocatori. Bisogna ogni anno azzeccare 3-4 giocatori. Fa specie vedere che l’Inter non è pari con la prima, dovremmo esserlo”. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy