Tronchetti: “Zhang? Forse influenzato dal film Clown. Serve un atteggiamento di unità nazionale”

Tronchetti: “Zhang? Forse influenzato dal film Clown. Serve un atteggiamento di unità nazionale”

L’ad di Pirelli ha commentato la situazione della Serie A e il duro attacco del presidente dell’Inter Steven Zhang al presidente Dal Pino

di Andrea Della Sala, @dellas8427

L’ad di Pirelli Marco Tronchetti Provera, intervenuto a Radio Capital, ha commentato il momento del calcio italiano e il duro attacco del presidente Zhang alla Lega Serie a:

“Mi auguro che il calcio giri presto pagina. Bisogna avere una capacità di stare insieme, e non è stato il punto di forza delle nostre squadre per decenni, magari troveranno modo per farlo ora. Non entrerò mai in questa polemica. C’è un film di grande successo che si chiama ‘Clown’, forse Zhang è stato influenzato da questo. Ognuno di noi è influenzato da cosa succede all’esterno, poi dopo torni nella normalità. Rinviare le partite? In certi momenti deve essere serio anche il calcio, soprattutto per i tifosi. Non c’è stata un’omogeneità di comportamento. Bisogna che la gente si parli e si metta d’accordo, meglio non pubblicizzare scelte quando non sono ancora condivide. C’è stata confusione speriamo che tutto torni alla normalità il prima possibile. Di fronte ai tifosi ci vuole un’omogeneità di comportamento. In un momento di emergenza far entrare una parte di tifosi e non un’altra non era un segnale da Federazione che cerca equilibrio e questo ha scatenato le reazioni. Ci sono anche tutte le pressioni fatte dalle varie squadre. La reazione dei dirigenti dell’Inter ha una sua base logica. Serve un atteggiamento di unità nazionale. Arrivare a questo risultato è difficile, ma necessario. Serve un cambio di passo da parte del Paese e di tutta Europa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy