TS – Ecco Steven Zhang: le sue passioni e l’Inter. A Montecarlo era l’unico…

TS – Ecco Steven Zhang: le sue passioni e l’Inter. A Montecarlo era l’unico…

TS – Ecco Steven Zhang: le sue passioni e l’Inter. A Montecarlo era l’unico…

di Gianni Pampinella

Nell’assemblea del 26 ottobre, quando decadrà il Cda attualmente presieduto da Erick Thohir, Steven Zhang potrebbe diventare il nuovo presidente dell’Inter. Il giovane figlio di Zhang Jindong, vive ormai a Milano per seguire da vicino la sua Inter. Tuttosport fa un ritratto di Steven Zhang mettendo in risalto le sue passioni e il ruolo che in questi mesi ha conquistato all’interno della società nerazzurra: “Kanyang Zhang, meglio conosciuto come Steven, parla poco pubblicamente. Quando lo fa, però lascia il segno. Ha coniato lo slogan “Inter is coming” e – prima ancora che la squadra gli regalasse il ritorno in Champions nella notte dell’Olimpico bagnata dalle lacrime dopo il gol di Vecino – così aveva tratteggiato (agli sponsor) il motivo per cui Suning ha comprato il club: «Abbiamo un solo obiettivo investendo nell’Inter: farne il miglior club al mondo». Il tutto partendo dall’idea di riuscire a scalzare la Juventus dal suo ruolo di dominatrice in Italia. Se inizialmente Steven era “solo” trait-d’union tra Nanchino e il mondo Inter, le deleghe consegnategli già nell’estate 2017, gli danno pieni poteri di firma (libera e disgiunta) per quanto riguarda operazioni di mercato fino a 40 milioni per quanto riguarda i cartellini dei giocatori e 10 milioni lordi annui per gli stipendi. Steven sovrintende un po’ a tutto in una società dove la struttura attualmente prevede un amministratore delegato (Alessandro Antonello) e una serie di chief tutti allo stesso livello. Oltre al manager in carriera, c’è pure il ragazzo di 27 anni che ha scelto Brera per vivere, ama la velocità, la buona cucina (risotto e cotoletta tra i piatti milanesi preferiti) ed è affascinato dalla moda. Zhang nei suoi anni milanesi ha pure sorpreso per gesti normalissimi che però diventano speciali se abbinati al figlio di uno degli uomini più potenti in Cina”.

“Una sera, per esempio, si è presentato al al 4-4-2, pub in via Procaccini covo di appassionati di Premier, per gustarsi un Monday Night. E, dopo essersi gustato lo spettacolo, ha lasciato traccia del suo passaggio una sciarpa gialla dello Jiangsu, ancora ben visibile sulla sinistra rispetto alla porta di ingresso del locale. Tra gli amici conosciuti nel mondo del calcio c’è Luca Percassi, figlio di Antonio, proprietario dell’Atalanta diventato anche partner d’affari con Suning. Da inguaribile ottimista, Steven era l’unico tra i dirigente del club a sorridere dopo che dall’urna di Montecarlo erano uscite Barcellona, Tottenham e Psv. D’altronde, già a Natale di un anno fa, aveva dimostrato di avere la vista lunga. «L’Inter è pronta: non diciamo più “Inter is coming”, ma “Inter is ready”». Ora non resta che consolidare la posizione“.

(Tuttosport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy