Adani: “I Buu a Cagliari? Razzisti fuori dai cogl…”. Giulini: “Moralismi”. E l’ex Inter sbrocca

Adani: “I Buu a Cagliari? Razzisti fuori dai cogl…”. Giulini: “Moralismi”. E l’ex Inter sbrocca

A Sky il botta è durissimo il botta e risposta tra l’opinionista e il presidente

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Lele Adani si è proprio scatenato. Si è scagliato contro chi ha, dopo il gol di Kean in Cagliari-Juventus, inveito contro il giocatore bianconero, per la sua esultanza sotto la curva dei tifosi rossoblù, con dei buu che a detta di Adani sono razzisti: “Individuate gli imbecilli e fuori dai cogl…”, erano state le sue parole per chi era allo stadio e ha fischiato il giovane attaccante. In diretta a Skysport poco dopo è arrivato il presidente del club sardo, Giulini che ha esordito così: «Una delle peggiori partite fatte in casa, la Juve ha meritato di vincere. Il finale nervoso? Ho sentito fare in studi già un po’ di moralismi, ho sentito quello che ha detto Lele. Ti ho sentito prima, ma se quella esultanza l’avesse fatta Bernardeschi sarebbe stata la stessa cosa».

Adani non ci sta: «L’attacco non era elegante. Ok, i moralisti la ascoltano. Se mi dai del moralista non posso rimandartelo».

Riprende parola il presidente del Cagliari: «Fino al momento del gol non era successo nulla. Kean, me lo hanno detto anche i giocatori della Juve, ha sbagliato la sua esultanza e anche Bernardeschi sarebbe stato trattato allo stesso modo e anche se Bonucci si fosse comportato come Matuidi sarebbe stato usato lo stesso atteggiamento dal pubblico. Ho sentito di una deriva che non mi piace che non contraddistingue i tifosi e il Cagliari che condanna ogni episodio di razzismo».

Torna a parlare ancora Adani: «Se posso ribattere il Cagliari è una società seria che sta crescendo, una zona ospitale meravigliosa non solo per il calcio, io a Cagliari vengo con il cuore aperto e per questo mi offendi, presidente, se mi dai del moralista. Perché critico 100-20 coglioni che fanno buu a Matuidi, Alex Sandro e a Kane? Per questo? Secondo me sei stato offensivo, poi io la tua situazione la rispetto perché tu difendi la tua gente e il tuo club e lotti per il bene del Cagliari, ma non puoi dare del moralista a me. Moralista a me non lo dice nessuno. Chi fischia un giocatore di colore va cacciato e stop, non mi faccio dare del moralista da nessuno».

(Fonte: Skysport)

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. antonio - 4 mesi fa

    Purtroppo le Società rimangono nei fatti ostaggio di certi teppisti e non hanno il coraggio di adottare provvedimenti risolutivi , succede da ogni parte .

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy