FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

La Verità – Allegri, allarme antiriciclaggio. “Diverse segnalazioni e bonifici sospetti”

Getty Images

La Verità riporta alcune segnalazioni di operazione sospette (SOS) giunte all'ufficio Antiriciclaggio della Banca d'Italia su Allegri

Matteo Pifferi

L'edizione odierna de La Verità riporta come ci siano state diverse segnalazioni di operazione sospette (SOS) giunte all'ufficio Antiriciclaggio della Banca d'Italia in merito a Massimiliano Allegri. "Adesso deve guardarsi dalla marcatura a uomo dei risk manager della banca presso cui ha acceso il conto. Infatti sono diverse le Sos inviate all’Unità di informazione finanziaria di Palazzo Koch. Alert che battono quasi sempre sullo stesso tasto: i soldi provenienti dall’estero e inviati da società collegate al gioco d’azzardo e alle scommesse", spiega il quotidiano anche se, per ora, esclude la possibilità che tali scommesse siano relative a risultati delle partite.

"A fine aprile 2021 i risk manager della Banca Intermobiliare (Bim), filiale di Torino, dove Allegri ha aperto un conto nel 2014, hanno segnalato che il loro danaroso cliente, tra l’agosto del 2018 e l’aprile del 2021, ha ricevuto in accredito sette bonifici per 161.000 euro complessivi dalla società maltese Oia service limited, per il tramite di Banca Poste italiane. Nella Sos si fa presente che la Oia «è stata coinvolta ne ll ’indagine Galassia della Dda di Reggio Calabria che ha determinato il sequestro dei beni facenti capo all’imprenditore Antonio Ricci per circa 400 milioni di euro» e che «la società in questione risulterebbe far parte del patrimonio sequestrato» e «sarebbe stata individuata come veicolo italiano utilizzato da Ricci per perpetrare le attività illecite contestate»", si legge ancora su La Verità che aggiunge come Allegri abbia continuato a ricevere bonifici da parte della società maltese anche dopo che la stessa è passata di mano, venendo gestita da amministratori giudiziari.

In più, però, nello stesso periodo, sul conto di Allegri "sono giunti altri 7 bonifici dall’estero per un totale di 168.000 euro su ordine della società slovena Hit D.D. Nova Gorica, società che «gestisce hotel, centri di gioco e intrattenimento in Slovenia»". A dare nell'occhio, tra l'altro, sono stati anche il quasi mezzo milione (497.748,91 euro, spalmati su 123 operazioni, per la precisione) speso con carta di credito da Allegri tra il luglio 2018 e l'agosto 2019 e anche gli oltre 350.000 euro spesi in due casinò nel 2018.

tutte le notizie di