Bojan: “Barça, che ansia il primo giorno: Eto’o, Iniesta, era un sogno. Ma un giorno…”

Bojan: “Barça, che ansia il primo giorno: Eto’o, Iniesta, era un sogno. Ma un giorno…”

Il giocatore racconta le sue paure quando ha fatto il suo ingresso nello spogliatoio popolato da grandi campioni

di Gianni Pampinella

Anno 2008, il Barcellona di Guardiola è probabilmente la migliore squadra del mondo: Eto’o, Messi, Xavi, Iniesta, sono solo alcuni di quei campioni che giocavano in quella squadra formidabile. Forse è proprio per questo che quando Bojan Krkic fece il suo ingresso nello spogliatoio, non riuscì nemmeno a bere. “Il Bojan del Barcellona è stato un calciatore al 100%, ma non ero disposto a sostenere tutto quell’impatto mediatico“, racconta il giocatore dello Stoke a L’Equipe. “A 17 anni giocare in un club come il Barça è stato un grande shock. Mi sono trovato in uno spogliatoio dove c’erano Eto’o, Puyol, Maxwell, Iniesta… comunque, ogni giorno era un sogno. Ricordo il mio primo giorno, nel posto in cui c’erano le bottiglie d’acqua, avevo sete, ma non mi ero mai alzato per prenderne una, avevo paura di fare qualcosa di sbagliato“. Durante l’intervista, il giocatore ricorda un episodio avvenuto nel febbraio 2008 con la Spagna. Bojan ha subito un attacco di ansia nello spogliatoio: “È da lì che tutto è iniziato, ho provato angoscia e ho dovuto fermarmi, tutto è esploso, non ero nemmeno un adulto, poi ho deciso di non andare a Euro 2008, avevo bisogno di staccarmi dal calcio e allontanarmi dai media“.

(Marca)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy