Inter, Bonan: “Conte segue il modello Liverpool. Ed ecco perché non gli interessa…”

L’analisi del noto giornalista

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Tra le pagine dell’edizione odierna de Il Giorno, Alessandro Bonan, giornalista di Sky Sport, ha analizzato il nuovo modo di giocare dell’Inter, con l’inserimento da parte di Antonio Conte di un uomo dietro le punte e un pressing costante: “Conte non si preoccupa più di tanto, impegnato com’è a portare avanti una mezza rivoluzione. Non gli interessa un uomo che accenda dietro le punte, ma piuttosto un esercito di soldati da mandare in prima linea spostando tutta la squadra in avanti, provando a realizzare ciò che Napoleone ha fatto chissà quante volte nella sua carriera di generale: occupare la zona nemica con l’ordine di non tornare indietro se non in casi eccezionali.

Siamo appena all’inizio delle manovre e infatti qualcosa ancora non funziona. Se l’Inter fallisce l’aggressione alla palla in fase offensiva, lascia troppi spazi al contropiede. Quello di Conte però è un rischio calcolato, almeno così pare. È il tentativo di cambiare sul modello Liverpool. Per questo non gli interessa la figura del trequartista in senso classico e se mette qualcuno dietro le punte, lo fa senza bloccarne la posizione, in maniera poco sistematica, appiccicandogli addosso l’etichetta di mascherato, giusto per rendere più inaspettata l’intera operazione. Di apprezzabile nel progetto, c’è la volontà di stare al passo con un modo di giocare che sta letteralmente cambiando il concetto del tempo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy