Capello: “Giusto che il calcio riparta, sarà spettacolo vero. Possesso palla? Pippa spaziale!”

L’ex tecnico dello Jiangsu intervistato a Repubblica

di Marco Macca, @macca_marco

Intervistato da Repubblica, Fabio Capello ha detto la sua sulla ripartenza del calcio italiano. L’ex allenatore di Milan, Roma e Juventus, oltre che dello Jiangsu Suning, non ha dubbi: la favorita è la Juventus. Ecco le sue parole:

CORONAVIRUS E RIPARTENZA – “Ho avuto paura, sono sincero. Sono rimasto a Lugano, dove gli over 65 potevano uscire per le compere ma entro le 10 di mattina. Quindi la spesa, e poi prigionieri tra le pareti. Giusto che il calcio riparta, perché è un’industria dello spettacolo che sfama tanta gente, non è mica uno svago per chi non ha nulla da fare. Ed è sbagliato pensare solo ai milionari, che in percentuale sono pochi. Qui si rinasce solo lavorando”.

SPETTACOLO VERO – “Appassionante e vero. Ma i giocatori dovranno essere bravi ad emozionarsi e caricarsi in un contesto da allenamento, però un allenamento che ora vale 3 punti. Vincerà chi avrà fatto la preparazione più intelligente. La Juve è favorita perché ha più qualità. Però la Lazio è solida e sa di essere forte. A me piace tanto l’Atalanta, testa e gambe giuste”.

POSSESSO PALLA E MOTIVAZIONI – “Ah, il possesso palla: una pippa spaziale! Ha stravolto il calcio. Se lo fai a 35 metri dalla porta può andare, ma a 70 è stucchevole. Le motivazioni vengono da sole, i ragazzi sono tutti appassionati e non vedono l’ora di ricominciare. Il problema, semmai, saranno gli infortuni e le condizioni dei reduci da coronavirus”.

MANCINI – “Mi piace molto: nel suo gioco vedo alcune cose del mio pensare calcio. Con un grande centrocampo si va lontano, più nel mezzo che sugli esterni”.

(Fonte: Repubblica)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy