Carabao Cup, City avanti di rigore. Guardiola e Yaya Touré d’accordo: “Colpa del pallone”

La polemica del tecnico e del centrocampista del Manchester City

di Matteo Pifferi, @Pifferii

Vittoria risicata per il Manchester City nella Carabao Cup: la formazione di Pep Guardiola, infatti, approda ai quarti di finale di Coppa grazie al successo maturato ai calci di rigore contro il Wolverhampton. Yaya Touré, titolare per tutti i 120′, nel post-partita si è lamentato del pallone della manifestazione, diverso da quello utilizzato in Premier League:

“Il pallone non mi piace, sarò onesto. Potrebbero farne uno migliore, è troppo leggero. Anche in Africa non lo userebbero, penso che dovrebbero cambiarlo. Quando tiri, la palla oscilla, che robaccia! Lo Jabulani del 2010 è addirittura meglio di questo. Anche molti altri giocatori si stanno lamentando, vogliamo divertirci ma è difficile giocare in queste condizioni. Cerchiamo di trovare una soluzione”.

Anche Guardiola è d’accordo: “Non è accettabile che si utilizzi un pallone di questo tipo in una partita di alto livello. E’ troppo leggero, va dappertutto, non è buono. E’ impossibile riuscire a segnare con un pallone così, e posso permettermelo di dire perché alla fine abbiamo vinto. Non cerco scuseTutti mi hanno chiesto che cosa fosse. Mi dispiace, non è un pallone serio per una competizione seria come questa. E’ una questione di marketing, di soldi, va bene tutto, ma non è accettabile”.

(Daily Mail)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy