Caso Alves, il Barça non ci sta: “Non è finita, tocca a lui”. L.Enrique: “E’ il circo del calcio…”

Caso Alves, il Barça non ci sta: “Non è finita, tocca a lui”. L.Enrique: “E’ il circo del calcio…”

di Dario Di Noi, @DarDinoRio

Ormai ci siamo, siamo nella fase calda, più che mai rovente, delle trattative che decideranno il futuro in blaugrana di Dani Alves. Per lui, accostato anche all’Inter, le possibilità di rimanere al Barcellona sembrano ridotte al minimo: l’offerta del club, infatti, “è la più bassa possibile”, come dichiarato dall’agente del calciatore.

Oggi, in merito alla querelle, si sono espressi sia il tecnico Luis Enrique che il presidente azulgrana Josep Maria Bartomeu.

Per cominciare, Luis Enrique ha detto la sua nella conferenza stampa indetta per presentare il match con il Siviglia: “I giocatori del Barça sono specialisti nel vivere fra dibattiti, rumorologie e cose di questo genere. Fa tutto parte di quello che io chiamo “il circo del calcio”. Non interessa per nulla, men che meno ad Alves, vedendo come si è allenato oggi. Il suo agente ha detto che la situazione lo influenza? Quando Alves o chiunque altro sbaglia, penso che sia colpa della squadra. Se io la pensassi come il suo agente, Alves non giocherebbe più un minuto”

Più tardi, lo ha seguito il numero uno catalano, Bartomeu, secondo cui la vicenda non è ancora da considerarsi chiusa: “Alves? Sì, il Barcellona sta trattando. Il club continua a trattare costantemente con i giocatori per firme o rinnovi, ma siamo discreti. Nel caso di Alves, non diamo la storia per chiusa. Se Alves accetta la proposta che gli abbiamo fatto, continuerà a giocare nel Barça. Ognuno ha la sua strategia. La nostra è la discrezione, seguita da un comunicato finale che annuncia un accordo”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy