Caso Karamoh, è gelo con il Bordeaux: situazione che preoccupa l’Inter in chiave mercato

Caso Karamoh, è gelo con il Bordeaux: situazione che preoccupa l’Inter in chiave mercato

In Francia è scoppiato il caso Karamoh

di Marco Macca, @macca_marco

Come vi abbiamo riportato nella giornata di ieri, in Francia, e precisamente a Bordeaux, è scoppiato il caso Karamoh. L’allenatore dei Girondini, infatti, non lo ha convocato per la partita contro l’Olympique Marsiglia per comportamenti poco professionali. Una situazione che preoccupa anche l’Inter, che in chiave mercato si augura che il tutto possa rientrare quanto prima. Scrive Tuttosport:

Un caso che scoppia in modo inaspettato (…). Oltretutto, a peggiorare la situazione, c’è il fatto che mentre la squadra giocava (e perdeva) al Velodrome, Karamoh ha pensato bene di tornare a casa dalla famiglia: a Parigi, Colombes per la precisione, zona nord ovest dell’hinterland della capitale. Non prima di essersi concesso un po’ di shopping sugli Champs Élysées, però. Tutta una serie di attività che il giocatore ha candidamente postato tra le stories di Instagram, per la gioia dei tifosi del Bordeaux. I quali, ovviamente, non hanno preso troppo bene la cosa. E pensare che il prestito di Karamoh al Bordeaux finora stava andando molto bene. Dopo qualche fastidio fisico iniziale, l’esterno aveva trovato spazio con continuità, specialmente in Ligue 1: 15 presenze, 3 reti segnate e 1 assist (più altri 2 messi insieme nelle 6 presenze in Europa League). Un rendimento che faceva contento il Bordeaux, il giocatore, ma anche l’Inter. La quale sta seguendo con interesse la crescita dell’attaccante, che in fase di mercato avrebbe potuto diventare anche una pedina di scambio di un certo peso. Ragion per cui i nerazzurri da Milano si augurano che il caso possa rientrare il prima possibile“.

(Fonte: Tuttosport)

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. controviaggio - 9 mesi fa

    Karamoh va tenuto, non scambiato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy