Castrovilli: “Barella, doti fuori dal normale. Sensi? Stagione incredibile, peccato per gli infortuni”

Castrovilli: “Barella, doti fuori dal normale. Sensi? Stagione incredibile, peccato per gli infortuni”

Le parole del centrocampista della Fiorentina

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, Gaetano Castrovilli, centrocampista della Fiorentina, ha parlato dei vari colleghi di reparto nella rosa della nazionale, partendo dal mediano dell’Inter Nicolò Barella: «Ricordo quando ho giocato con lui in una selezione Under 16. Barella è un condensato di energia, ha doti fisiche fuori dal normale. Una potenza che abbina a qualità tecniche. E’ un interprete moderno del ruolo».

Un altro nerazzurro, Sensi.
«La sua statura lo rende molto agile infatti è bravo nel liberarsi dall’uomo e da marcature asfissianti. Ha anche un’ottima visione di gioco e un grande piede. Che gli permette di confezionare lanci millimetrici e di essere micidiale nei calci da fermo. Stava disputando una stagione incredibile peccato che sia stato frenato dagli infortuni».

Il presidente Commisso la vorrebbe con la maglia viola numero 10.
«Per me sarebbe fantastico. So quanto la maglia numero 10 sia importante per Firenze. E i campioni che l’hanno indossata. Da Antognoni a Baggio; da Rui Costa a Mutu. Poter realizzare quello che ha fatto Antognoni con la maglia della Fiorentina e della Nazionale sarebbe fantastico per me. Io ho la fortuna di vederlo quasi ogni giorno e di ascoltare i suoi consigli. Tutto questo non può che aiutarmi. Vi confesso che quando Montella mi paragonò ad Antognoni non ci credevo. Neppure dover aver sentito la registrazione delle sue parole».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy