CdS – De Boer-Inter, è finita. Per il sostituto ci sono due correnti di pensiero

CdS – De Boer-Inter, è finita. Per il sostituto ci sono due correnti di pensiero

Anche il giornale sportivo romano parla dell’olandese al capolinea. La società valuta chi dovrà prendere il suo posto in panchina

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Il Corriere dello Sport, come del resto gli altri quotidiani sportivi, parla del possibile esonero di de Boer e sottolinea: “Può saltare oggi”. Già ieri sera, negli spogliatoi di Marassi, il direttore sportivo Piero Ausilio e gli altri dirigenti (Gardini e Bolingbroke) ha analizzato ovviamente in stretto contatto con il presidente Thohir e con Suning.

“Difficile che una decisione sull’esonero arrivi oggi; più probabile venerdì o durante la sosta, ma le percentuali di continuare il matrimonio adesso sono di fatto azzerate”, si legge nell’articolo di Andrea Ramazzotti.
L’Inter non riesce a trovare continuità nel rendimento e nei risultati: sono sette le partite con zero punti in 14 partite ufficiali tra Coppa e campionato (in Serie A ne ha perse 5 su 11) e i numeri quindi non danno troppe speranze sulla sua permanenza. Inutile girarci attorno: per quanto la società abbia fatto un tentativo di ricompattarsi attorno all’olandese, in realtà si sta valutando con chi sostituirlo. “Da ieri notte i telefonini dei dirigenti sono tornati ad essere roventi”, scrive ancora il giornalista. A dispetto del fuso orario tra Cina e Indonesia, i dirigenti hanno parlato con i vertici della società: non c’è un favorito nella corsa alla panchina nerazzurra, ma ci sarebbero due “correnti di pensiero” in società: da una parte chi vorrebbe puntare su un allenatore italiano – Pioli o Guidolin – che traghetti la squadra fino a giugno in attesa che si liberi Simeone. E l’altra corrente vuole invece un tecnico straniero, Leonardo o Blanc che hanno l’esperienza per guidare lo spogliatoio interista. 
(Fonte: Corriere dello Sport)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy