CdS – Inter, con un’arma in più si guarda anche più in alto? Con Icardi è caccia al Napoli…

La vittoria dell’Inter a Genoa ha aiutato il cammino verso la prossima Champions

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Dalla sconfitta con la Lazio alla vittoria col Genoa, per l’Inter è cambiato molto. Dopo domenica sera la qualificazione alla Champions era in bilico, a seguito dei tre punti ottenuti al Ferraris invece sembrano essersi sistemate le cose. Anche grazie al pareggio del Milan con l’Udinese e alla sconfitta della Lazio in casa della Spal.
Secondo il Corriere dello Sport “Adesso, addirittura, non appare irraggiungibile neppure il secondo posto. Il Napoli è ancora distante 7 lunghezze, ma alla penultima giornata ci sarà lo scontro diretto al San Paolo. L’aggancio o il sorpasso restano molto complicati, anche alla luce di un calendario che sicuramente è più favorevole ad Ancelotti piuttosto che a Spalletti, ma tanto vale provarci finché c’è un margine di speranza. Ed è esattamente ciò che ha in mente l’Inter. Peraltro, con un’arma in più da sfruttare. Tornato in campo dopo 53 giorni, infatti, Icardi ha confermato tutte le sue qualità, vale a dire quelle di straordinario terminale per una squadra costruita appunto per armarlo. Un gol, un palo e un assist in un’unica partita sono numeri eccellenti per un attaccante. E l’Inter, con Lautaro fermo ai box anche con l’Atalanta e con Keita, terza scelta come centravanti, alle prese con una condizione precaria, proprio di quello aveva bisogno. Insomma, alla fine ha prevalso la “ragion di Stato”, ovvero l’interesse del club, che non può prescindere dalla conquista della Champions, visto che ballano una sessantina di milioni di fatturato. Di fatto, Maurito è un elemento rientrato a tutti gli effetti in squadra, mentre, per una sua definitiva reintegrazione nello spogliatoio, occorre ancora qualche passo”. 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy