CdS – Ramires, Suning gli fa pagare il no all’Inter: è guerra aperta. Gli agenti…

CdS – Ramires, Suning gli fa pagare il no all’Inter: è guerra aperta. Gli agenti…

Il giocatore che poteva approdare a Milano non è riuscito a trovare neanche l’accordo con la Lazio in estate: è ancora in Cina, ma gioca nella squadra B dello Jiangsu

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano
 
Vi ricordate Ramires? Il centrocampista del Jiangsu Suning poteva sbarcare all’Inter qualche tempo fa visto che il proprietario dei due club è lo stesso, ma alla fine non se ne è fatto nulla. Erano i tempi in cui c’era tra i dirigenti anche Walter Sabatini, coordinatore della nota azienda cinese. Il giocatore alla fine è rimasto in Cina e oggi ne parla il Corriere dello Sport che torna sull’argomento dopo averne parlato a luglio: i suoi procuratori, Joorabchian e Bertolucci, sono al lavoro per liberarlo. Ramires aveva un accordo con la Lazio in caso fosse partito Milinkovic. Il centrocampista però alla fine è rimasto alla Lazio e con Ramires non si è fatto più niente. Il piano era comunque particolare: si voleva convincere Suning a farlo partire a costo zero e il club di Lotito avrebbe pagato al giocatore 3-4 mln, il calciatore doveva rinunciare all’ingaggio di 11 mln che percepisce dal club cinese.
Una cosa in particolare aggiunge il CdS: “L’ex Chelsea è sotto contratto con lo Jiangsu fino al dicembre 2019. Suning non gli ha fatto sconti e gli ha fatto pagare il no al trasferimento all’Inter (gennaio scorso) e il no al rinnovo. E’ stato vicino al Benfica, ma il club cinese non ha acconsentito. Avrebbe concesso il trasferimento se il giocatore avesse firmato un nuovo contratto. La guerra va avanti da tre mesi e proseguirà. A giugno dovrà trovare l’accordo con la sua società, intanto si allena con la squadra B. Il suo desiderio è tornare in Europa”. 
(Fonte: Corriere dello Sport, 15-10-2018)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy