Chiesa, via all’asta milionaria: Juve avanti, ma l’Inter c’è. Circolano cifre incredibili

Ci sono anche i nerazzurri sul talento della Fiorentina

di Marco Macca, @macca_marco

C’è un nome che scalda il mercato delle big d’Italia e d’Europa ed è quello di Federico Chiesa. Con ogni probabilità, l’esterno della Nazionale lascerà la Fiorentina per una cifra di partenza di circa 70 milioni, con un’asta tutt’altro che esclusa. Secondo il Corriere dello Sport, la Juventus è in vantaggio, ma l’Inter segue a ruota:

La società viola si limita a osservare che andrà via solo chi non crede nel progetto, chi lo chiederà esplicitamente. Il ragazzo idem, spiega che per adesso è solo concentrato con il finale di campionato e sulla Coppa Italia. Ci sono elementi già evidenti. Primo: la Coppa Italia, vincerla o meno, andare o non andare in Europa, conta sicuramente qualcosa. Diego Della Valle è il vero, principale, essenziale protagonista, l’ unico che possa dare elementi certi per rispondere a questa domanda. Vuole investire? Vuole rilanciare? (…). Le voci di mercato dicono che la Juve sia attualmente in vantaggio su tutti. D’altra parte i bianconeri hanno pescato spesso in casa viola, proprio dai Della Valle (…). Ma se i bianconeri sono in pole position, allo sprint altri possono ancora cercare di prendere Chiesa. L’Inter sicuramente, che vuole assolutamente colmare il gap con la Juve. Da mesi si parla di De Laurentiis, che non ne ha mai fatto mistero, ma anche della Roma, all’estero sicuramente Real Madrid e Bayer Monaco. Il tutto per uno sprint che potrebbe portare il prezzo di Chiesa vicino ai 100 milioni di euro. E il suo ipotetico nuovo ingaggio intorno ai 7 milioni di euro, sempre netti. Lo spettacolo, questo è sicuro, ha inizio dalle prossime ore. Per chi scommette sul futuro le percentuali al momento sono queste: via all’80 per cento, difeso a suon di rilanci di stipendio da parte di Diego Della Valle al massimo 20 per cento“.

(Fonte: Corriere dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy