Condò: “Uefa? Sta venendo giù la baracca. E addirittura amici mi hanno detto che…”

Condò: “Uefa? Sta venendo giù la baracca. E addirittura amici mi hanno detto che…”

Le parole del noto giornalista

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Intervenuto negli studi di Sky Sport, Paolo Condò, noto giornalista, ha commentato così la scelta dell’Uefa di decidere sulle manifestazioni sportive il prossimo 17 marzo: “Il 17 marzo dovrebbero giocare Juventus-Lione e Manchester City-Real Madrid: e sappiamo già adesso che per motivi di quarantena non giocheranno. Quelle due partite non potranno essere disputate, l’Uefa si riserva di decidere per le due di mercoledì. E’ evidente che sta venendo giù la baracca: l’Uefa sta tendando di smarcare il maggior numero di partite prima della chiusura. Ho preso alcune informazioni: alcuni amici interni mi dicono che ci sono alcuni paesi, Turchia e Russia i primi due, che stanno spingendo per continuare. La Turchia ha addirittura avanzato la sua candidatura ad ospitare le partite dell’Europeo. Non hanno minimamente la percezione di quello che sta accadendo: ma per me martedì sarà chiuso tutto come giusto che sia. L’Europeo l’anno prossimo? Penso sia la soluzione più probabile. C’è del vergognoso che gli altri paesi europei stiano sottostimando quanto successo in Italia”.

PLAYOFF PER LO SCUDETTO “E’ un’idea divertente ma che potrebbe essere messa in pratica solo se tutti i club interessati, che dovrebbero essere i primi quattro, firmassero un’accettazione: capisco perfettamente che a chi ha fatto più punti possano girare le scatole. Il Governo sta aspettando una risposta positiva dalle misure prese nelle ultime ore: c’è la necessità di abbattere la curva che sta portando sempre più in alto i contagiati. Una volta che questo sarà successo, penso che prima di un paio di mesi non succederà, a quel punto darà via libera alla Federcalcio. A quel punto saranno loro e la Lega a dire come ripartire”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy