Repubblica – Inter, per Conte conta vincere. Bel gioco? Credibile come slittino in spiaggia”

Il giornale ha analizzato la settima vittoria consecutiva della formazione nerazzurra che vale la conferma del secondo posto

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Il quotidiano La Repubblica parla della settima vittoria consecutiva dell’Inter in campionato. Non è bastato per il sorpasso al Milan, ma la squadra di Conte si è portata a più nove dalla dalla Juve, in attesa che i bianconeri giochino la gara contro il Napoli. “Un bottino che l’Inter ha guadagnato quasi per intero nei secondi tempi. Tutti gli ultimi nove gol nerazzurri sono arrivati dopo la pausa. Le due reti che hanno steso il Verona non fanno eccezione. E sono 18 quelle che l’Inter, miglior attacco del campionato, ha fatto nell’ultima mezz’ora di partita. Non è un caso, somiglia anzi a una strategia”, ha spiegato il quotidiano. Forse per Conte non è un vero e proprio metodo come quello usato da Ferguson ma il risultato conta.

L’allenatore, cresciuto nel verbo di Boniperti, ne è convinto da sempre. E quando a inizio stagione diceva di “cercare il bello nel gioco” era credibile come uno slittino da neve in spiaggia. Che vincere sia (quasi) l’unica cosa che conta, se ne stanno persuadendo anche molti tifosi interisti, da dieci anni senza un trofeo”, aggiunge Vanni nel suo articolo.

“I nerazzurri contro il Verona l’hanno spuntata giocando con umiltà da provinciale, coprendosi e ripartendo. E chissà se Conte proverà più la soluzione tentata al Bentegodi, con Lautaro e Perisic (pasticcione e sostituito) dietro a Lukaku, a far da boa in area. «A Romelu non possiamo chiedere troppo », ha detto Conte, ben sapendo che la prima opzione è sempre quella: palla a Lukaku”, ha concluso il giornalista.
(Fonte: La Repubblica)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy