Conte spreme ancora l’Inter. Sprint finale per la squadra di maratoneti

Il tecnico deve affidarsi sempre agli stessi uomini e chiede un grosso sforzo ai suoi giocatori per il finale di questo 2019

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Quattro partite per cercare di chiudere il 2019 in bellezza per l’Inter. Un miniciclo in cui la squadra di Conte dovrà cercare di rimanere in testa in Serie A e dovrà battere il Barcellona per andare avanti in Champions League.
“Uno sprint con gli avversari, ma anche con le doti di resistenza dei giocatori, ormai impegnati costantemente da Conte a causa dei numerosi infortuni. Il reparto più falcidiato è il centrocampo che ha perso da ultimo Gagliardini dopo Barella e Sensi. L’emblema della resistenza nerazzurra in mezzo al campo è rappresentato da Brozovic, autentico stacanovista che ormai offre prestazioni da mezzofondista, non solo da distributore di gioco davanti alla difesa. Ha ulteriormente migliorato il dato dei chilometri percorsi, confermandosi il maratoneta del torneo con una media di 12.67 chilometri a giornata (unico oltre la soglia dei 12 chilometri a partita insieme a Kulusevski). Il croato è uno degli undici giocatori di movimento della Serie A 2019-20 a non avere ancora perso un minuto dall’inizio del campionato. Ed è l’unico centrocampista in un elenco che comprende 9 difensori e un attaccante (Joao Pedro). Nella ristretta pattuglia dei “sempre presenti” c’è anche un altro nerazzurro: Milan Skriniar. L’Inter è l’unica squadra ad avere due calciatori di movimento tra i giocatori sempre utilizzati dalla prima giornata”, si legge su Tuttosport
“Conte chiede l’ultimo sforzo a questo manipolo di onnipresenti che sono riusciti a resistere a impegni ravvicinati e ritmi pressanti. L’allenatore salentino ha imposto il martellamento dei suoi allenamenti ad alta intensità. Spesso doppie sedute alla Pinetina per tenere alto il livello della preparazione, talvolta sotto la pioggia battente (senza ricorrere alla palestra) per disegnare la rappresentazione plastica di una squadra di “marines” pronti a tutto. La logica conseguenza è che non solo Brozovic è il giocatore che corre di più del campionato. Ma tutta l’Inter è la squadra più instancabile del campionato con 111.3 chilometri percorsi complessivamente dai calciatori ogni giornata. L’altra fotografia è quella della coppia d’attacco che non conosce riposo: Lukaku e Lautaro, Lautaro e Lukaku”, aggiunge il quotidiano.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy