Coronavirus, Stirpe: “Non tornare a giocare sarebbe colpo mortale per il calcio”

Coronavirus, Stirpe: “Non tornare a giocare sarebbe colpo mortale per il calcio”

E’ quanto ha detto oggi il il presidente del Frosinone Calcio e vicepresidente di Confindustria, Maurizio Stirpe

di Redazione1908

“Bisogna tornare a giocare, ovviamente quando questo potra’ avvenire in sicurezza e con tutti i pareri del comitato tecnico-scientifico. Ritengo importante che il campionato si possa finire sul campo, soprattutto per qunto riguarda il valore del calcio: di fronte a uno svilimento delle attivita’ economiche a causa del Covid, non imprimere un segnale di questo tipo andrebbe a detrimento per il mondo del calcio anche per il futuro. Non ripartire potrebbe essere un colpo esiziale per questo mondo”.

Lo ha detto il il presidente del Frosinone Calcio e vicepresidente di Confindustria, Maurizio Stirpe, nel corso dell’e-meeting ‘nessunoindietro’ durante l’Assemblea elettiva del Comitato Piccola Industria di Unindustria, riunitasi stamattina in videoconferenza.

(Dire)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy