CorSera – Inter, non c’è gioia per una vittoria muta: San Siro sembrava…

La riflessione dei colleghi su Inter-Benevento di ieri pomeriggio

di Daniele Vitiello, @DanViti

Sulle pagine del Corriere della Sera è presente un focus su quanto accaduto ieri al Meazza tra Inter e Benevento: “Nel silenzio di San Siro si alzano le voci dell’Inter e di Lautaro Martinez. L’approdo ai quarti di finale di Coppa Italia, dove i nerazzurri troveranno la Lazio, è una passeggiata tranquilla e solitaria in un parco deserto e con le porte sbarrate. Non ci sono tifosi ad applaudire il 6-2 dei nerazzurri a un Benevento onorevole, regolato dopo appena sette minuti dai gol di Icardi e Candreva, travolto poi dalle reti di Dalbert e dalla doppietta del Toro Martinez. Non può esserci gioia però in una vittoria muta, non condivisa con i tifosi, esclusi peri cori razzisti contro Koulibaly di un’esigua parte di pubblico nel match con il Napoli. Pagano tutti e pagano caro, si avverte in tutta la sua pesantezza il pugno duro del giudice sportivo: due turni a porte chiuse e un altro (contro la Lazio in Coppa Italia) con il secondo anello della Curva Nord vuoto. L’atmosfera è surreale, fuori e dentro lo stadio dove ci sono appena 600 autorizzati. San Siro pare un’astronave abbandonata con zero colori”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy