Corsera: “L’Inter punta allo scudetto ma è incompleta: il centrocampo preoccupa perché…”

Corsera: “L’Inter punta allo scudetto ma è incompleta: il centrocampo preoccupa perché…”

Secondo il Corriere della Sera a centrocampo manca un altro incursore oltre Vecino

di Francesca Ceciarini, @FrancescaCphoto
Vecino, Gagliardini e Brozovic

Secondo Guido De Carolis del Corriere della Sera l’Inter dopo l’arrivo di Antonio Conte e il mercato fatto quest’estate non può più nascondersi:

“Obiettivi minimi stavolta non ce ne sono: si parte per vincere lo scudetto. L’Inter punta al bersaglio grosso, sapendo di essere ancora indietro rispetto alla Juventus. Questa stagione sarà figlia in toto di Beppe Marotta. L’ad nerazzurro ha iniziato a plasmare la sua squadra con la scelta di Antonio Conte e lo ha assecondato (quasi) in tutto, miscelando top player (Lukaku, Godin) e giovani consolidati (Barella, Sensi). Ha centrato l’acquisto del centravanti belga, il giocatore più costoso della storia nerazzurra, gli è sfuggito Dzeko, deve risolvere entro la fine del mercato il nodo Icardi, dopo aver chiuso con successo la negativa parentesi Nainggolan e liquidato l’eterno incompiuto Perisic“.

Secondo il giornalista del CorSera però l’Inter ha qualche lacuna e la vera scommessa rimane il nuovo mister, Antonio Conte:

“I nerazzurri però restano incompleti. La difesa è sulla carta in ordine anche se un po’ statica, l’arrivo di Sanchez può dare sostanza all’attacco e offrire un’alternativa tattica, se il cileno tornerà quello di un tempo. Conte potrebbe utilizzarlo da seconda punta e in fascia. L’acquisto di Dybala imprimerebbe una svolta e regalerebbe al tecnico un reparto senza lacune, attrezzato per la lotta scudetto e per la Champions. A preoccupare è il centrocampo, lì la rosa va sfoltita e rinforzata. Sensi e Barella sono validi, il reparto però manca di fisicità, ricambi adeguati (Gagliardini, Joao Mario e Borja Valero non lo sono) e centimetri. Il solo Vecino non basta, serve un incursore pesante. La scommessa di Marotta è soprattutto Conte, vincente al primo anno di Juve e Chelsea: la speranza è che l’ex c.t. si ripeta, colmando i vuoti e spremendo il massimo dalla rosa”.

( Corriere della Sera) 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy