Derby, il Milan spera in Ibrahimovic per tornare a vincere: in passato contro l’Inter…

L’attaccante svedese ha un ottimo ruolino di marcia nelle stracittadine, e contro i nerazzurri ha un bilancio positivo

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Zlatan Ibrahimovic, Milan

Poco più di quattro giorni al derby di domenica sera tra Inter e Milan: gran parte delle speranze rossonere poggiano sulle spalle di Zlatan Ibrahimovic, che prosegue nel suo lavoro differenziato ma che non dovrebbe essere a rischio per la sfida contro gli uomini di Conte. L’attaccante svedese, nel corso della sua lunga carriera, si è dimostrato uomo da stracittadine: La Gazzetta dello Sport ricorda i suoi precedenti.

BILANCIO POSITIVO – “I rossoneri possono sorridere e sperare per domenica: perché lui a San Siro al primo derby firma sempre. È successo con l’Inter: 28 ottobre 2006, Milan-Inter 3-4, (suo il 3-0) ed è successo appunto col Milan con quel rigore. In nerazzurro ne ha giocati 5 (4 vittorie e 1 sconfitta) e ha segnato due gol: il secondo nell’ultimo, 15 febbraio 2009, Inter-Milan 2-1, una zuccata delle sue firma il 2-0. Poi sfida 4 volte l’Inter da milanista: 1 sola sconfitta e 3 vittorie, incluso la Supercoppa Italiana 2011-2012 vinta 2-1. Comincia lui la rimonta pareggiando la punizione di Sneijder con una imperiosa zuccata su assist di Seedorf. In campionato segna 3 gol: il famoso rigore e una doppietta nella sconfitta per 4-2“.

UOMO DERBY – “Comunque, è così che si è congedato Zlatan dai derby italiani: con una doppietta. Prima di questa occasione ha fato il giro del mondo e dei derby. Finora ne ha totalizzati 18, segnando ben 18 gol. Col Barcellona, intermezzo tra le milanesi, ha sfidato l’Espanyol due volte: 1 pareggio (ha giocato solo 7 minuti) e 1 vittoria per 1-0. Gol di chi? Suo. Anche nella sua avventura peggiore ha lasciato un ricordo, su rigore, in un derby. Con il Manchester United sì è battuto con la corazzata City tre volte: due sconfitte in premier e 1 vittoria in Efl Cup per 1-0, dove ha servito l’assist vittoria a Juan Mata. Infine gli Stati Uniti. Con il suo Galaxy in una stagione ha incontrato 6 volte i Los Angeles Fc. Ha segnato addirittura 9 reti“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy