ultimora

Di Caro: “Inter senza difetti. Il risultato poteva essere più largo. Conte voleva…”

L'analisi del giornalista sulla vittoria dell'Inter contro la Juve

Gianni Pampinella

Il giorno dopo Inter-Juve, Andrea Di Caro analizza la vittoria dei nerazzurri. Questa l'analisi del giornalista della Gazzetta dello Sport: "A volte per volare bastano due mezze ali. Vidal e Barella non solo segnano i due gol decisivi, ma schiantano la Juve in mezzo al campo facendo, finalmente in coppia, quello che Conte chiede ai suoi incursori-assaltatori coadiuvati dalle geometrie di Brozovic. Il 2-0 è un risultato classico, tondo, meritato, pesante. E poteva essere più largo. Conte ottiene la sua prima vittoria contro la Juve e stravince la sfida con Pirlo. Inter senza difetti, attenta, concreta. Conte voleva misurare la forza del suo gruppo, la risposta è arrivata".

Getty Images

"La caratteristica principale della Juve in tutta la sua storia è sempre stata quella di non fallire mai le partite decisive. Stavolta invece l'ha «toppata» in modo clamoroso e inaspettato, da tutti i punti di vista: tattico, tecnico, fisico. Molle, senza idee, senza reazione, senza intensità, senza giocate corali e individuali (Ronaldo ha fatto da spettatore) abulica e irriconoscibile".

(Gazzetta dello Sport)

 

tutte le notizie di

Potresti esserti perso