Di Livio: “Inter, ieri partita storta dall’inizio. Succede una cosa strana ai nerazzurri”

Le parole dell’ex centrocampista a proposito dei verdetti dell’ultima giornata di Serie A

di Daniele Vitiello, @DanViti

Angelo Di Livio, ex calciatore della Juventus, ai microfoni di TMW Radio ha parlato dell’ultima giornata di campionato. Questo il suo pensiero:

Milan ko nella sfida contro la Juventus:
“Sconfitta pesante ma esce a testa alta. E’ un risultato pesante anche per come ha giocato il Milan, che ha giocato comunque bene”.

Vittoria pesante della Juventus:
“Si rilancia ma deve avere continuità. Non è stata una grandissima Juve ma ha dato un segnale forte”.

Roma da Scudetto?
“Alla Roma manca il salto di qualità nelle partite che contano. Vedremo con l’Inter se riuscirà a fare questo step in avanti. Con il Crotone le alternative hanno risposto presente. Importante l’approccio alla partita, che è stato decisivo. Serve vincere con una grande, cosa che finora non c’è stata. Così dai un segnale forte al campionato”.

Inter che prende troppi gol. Che ne pensa?
“E’ stata partita storta dall’inizio ma troppi gol presi, strano perché le squadre di Conte sanno difendere bene. C’è qualche equilibrio che manca. E serve un vice Lukaku, altrimenti lì davanti soffre”.

Quanto pesa il ko di Marassi in casa Inter?
“Ci sono stati episodi contro, questo è vero. Doveva approfittare dello scontro diretto tra Milan e Juventus”.

Cosa ha detto questa giornata?
“Che questo è un campionato strano. Oggi il ko del Napoli non me lo aspettavo. Lo allontana definitivamente dalla corsa Scudetto e non me lo aspettavo, perché per me era tra le favorite. Buttare punti così ha dell’incredibile. Senza nulla togliere comunque allo Spezia, che poi ha meritato. Il Benevento poi è da elogiare, Inzaghi è cresciuto molto”.

Quindi chi è favorito per il titolo?
“Io credo nell’Inter, mentre nel Milan ancora in pochi credono, ma dovesse continuare con questo ritmo…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy