Donati: “Mourinho speciale, per Materazzi ero un figlio. Quaresma immarcabile, Zanetti…”

Le parole dell’ex terzino nerazzurro

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Intervenuto ai microfoni di GianlucaDiMarzio.com, l’ex terzino dell’Inter Giulio Donati, ora al Mainz, è tornato sulla sua breve esperienza in nerazzurro: “Materazzi mi ha trattato come un figlio, mi dava tanti consigli sull’aspetto mentale. Quando mi vedeva aggressivo in campo era orgoglioso di me. Era il mio primo tifoso. Il giorno dopo il mio debutto in prima squadra Mourinho mi ha subito ripreso: nel momento della sostituzione sono uscito correndo dal campo e lui voleva perdere tempo perché vincevamo 1-0. Mourinho è speciale per il rapporto che crea con i giocatori, mi trattava allo stesso modo di Zanetti. Quello che ho fatto io non è nemmeno una goccia in un oceano. Sono onorato anche solo di essermi allenato con tanti campioni. Quaresma, era immarcabile. Ma il carisma di Cordoba, Zanetti e Samuel non si batte.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy