Doumbia: “A Roma ho dimenticato di essere un professionista, ma se tornassi indietro…”

Doumbia: “A Roma ho dimenticato di essere un professionista, ma se tornassi indietro…”

L’ ex attaccante dei giallorossi passato al Basilea ha parlato del suo recente passato

di Andrea Della Sala, @dellas8427

L’ex attaccante della Roma, Doumbia, ha da poco cambiato nuovamente cambiato squadra. Dalla Roma è passato in prestito al Basilea e ha dichiarato: “Prima di andare in Italia avrei potuto firmare per il Tottenham, ma lì non conoscevo nessuno, mentre Gervinho era mio amico a Roma. Arrivai dopo dieci giorni di festeggiamenti per la Coppa d’Africa: avevo dormito appena. Purtroppo mi dimenticai di essere un calciatore professionista. E, onestamente, se tornassi indietro rifarei tutti quei festeggiamenti, anche di più. In Russia, invece, tutto funzionava a meraviglia. La Roma voleva vendermi in Cina, dissi che non ci sarei andato e decisero di farmi allenare tre volte al giorno: alle 8, alle 12 e alle 16. Era una punizione. Dissero che mi avrebbero ceduto a chiunque tranne che al CSKA Mosca. Ora spero di fare bene al Basilea”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy