FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Dzeko, rendimento anche oltre le aspettative ma va gestito: lo dicono i numeri

Dzeko, rendimento anche oltre le aspettative ma va gestito: lo dicono i numeri

Il Corriere dello Sport parla di Edin Dzeko, arrivato in ritiro con la sua Bosnia con un problema muscolare

Alessandro Cosattini

Un risentimento muscolare dopo un super inizio di stagione. Edin Dzeko dal post derby in poi non ha ancora lavorato in gruppo con la sua Bosnia verso le due decisive sfide per le qualificazioni ai Mondiali. È in dubbio, la decisione sul suo possibile impiego verrà presa solo nelle prossime ore. Il Corriere dello Sport parla così della sua importanza per l’Inter in questa prima parte di campionato e Champions League.

 Getty Images

“Il bosniaco, infatti, è stato il suo miglior attaccante in questa prima fase della stagione: ha disputato tutte le 16 gare ufficiali, partendo dalla panchina solo in 2 occasioni, ma soprattutto è il capocannoniere della squadra, con i suoi 8 centri, 7 dei quali in campionato. Un rendimento elevatissimo, dunque, anche superiore alle migliori aspettative, tanto da non far pesare eccessivamente l’addio di Lukaku. Resta il fatto che la carta d’identità di Dzeko riporta un’età di 35 anni, che diventeranno 36 il prossimo 17 marzo. È vero che, se dipendesse da lui, sarebbe sempre in campo.

 Getty Images

Ma la realtà è che va gestito, permettendogli, ogni tanto, di tirare il fiato. Non è un caso, insomma, che fino alla sosta precedente avesse segnato ben 6 reti in 9 gare, mentre nelle successive 7 si sia fermato a 2. Non è da escludere, peraltro, che il risentimento accusato nel derby, seppur lieve, sia stato favorito da un impiego così massiccio. In ogni caso, non è stata soltanto una scelta di Inzaghi fargli accumulare tanti minuti. Il tecnico piacentino ritiene il bomber bosniaco, probabilmente, l’attaccante più importante a disposizione. Ma lo avrebbe certamente fatto riposare di più senza i guai fisici di Correa e il lento ritorno alla piena efficienza di Sanchez. Alla ripresa, insomma, toccherà loro dare un contributo più sostanzioso e più continuo alla causa nerazzurra. Sperando, naturalmente, di ritrovare comunque il miglior Dzeko già con il Napoli”, si legge.

(Fonte: Corriere dello Sport)

tutte le notizie di