Entusiasmo Lukaku: l’unico ad allenarsi nel giorno libero. Feeling con Conte, e con Lautaro…

Entusiasmo Lukaku: l’unico ad allenarsi nel giorno libero. Feeling con Conte, e con Lautaro…

Il belga potrà, probabilmente, affinare la sua intesa con Lautaro in un’amichevole nel weekend

di Francesca Ceciarini, @FrancescaCphoto
Romelu Lukaku in azione con l'Inter
Romelu Lukaku è pieno di entusiasmo per la sua nuova avventura all’Inter e non vuole farsi trovare impreparato nei primi impegni ufficiali dei Nerazzurri, che esordiranno in campionato lunedì 26 contro il Lecce: per questi motivi il belga si è allenato da solo ad Appiano anche nel giorno di riposo.
“Che Romelu Lukaku sia uno stakanovista i tifosi interisti lo avevano già intuito quando era rimbalzata la notizia che si era presentato addirittura in anticipo sulla ripresa degli allenamenti a Carrington nonostante avesse già manifestato l’intenzione di divorziare dal Manchester United,” scrive Tuttosport.
L’attaccante ha fatto bene nel suo esordio in amichevole contro una squadra dilettante domenica, e potrebbe affinare l’intesa col prossimo compagno di attacco, Lautaro Martinez, in una simile partita il prossimo fine settimana, come scrive Tuttosport:
“Lukaku che, una volta in Australia, aveva pure postato con malcelato orgoglio il risultato dei test di velocità, che lo avevano visto secondo in rosa grazie a un picco di 36 chilometri orari. Ieri il centravanti si è confermato un professionista esemplare e si è presentato regolarmente all’allenamento, nonostante Antonio Conte abbia dato due giorni di riposo alla truppa (domani la ripresa) dopo il blitz di Valencia e l’amichevole con la Virtus Ciserano Bergamo in cui il centravanti ha tenuto a battesimo la sua avventura in nerazzurro segnando 4 gol. Conte, non potrebbe essere altrimenti, ha dedicato molto tempo a spiegare i movimenti che chiede al belga in campo però – a detta di chi l’ha visto in azione – Lukaku sarebbe già ben integrato nel sistema. D’altronde il feeling con l’allenatore è fortissimo e questo non può che essere d’aiuto per un rapido ambientamento del giocatore. Meccanismi che andranno però oliati quando ad Appiano ci sarà pure Edin Dzeko. Intanto Lukaku potrà iniziare a trovare l’intesa con Lautaro Martinez che ha fatto il suo esordio stagionale proprio a Valencia: in tal senso si lavora all’organizzazione di un’altra amichevole in famiglia anche per il prossimo fine settimana”. 
L’entusiasmo, comunque, non è solo di Lukaku, con i tifosi interisti che hanno già preso d’assalto il botteghino per l’esordio stagionale a San Siro, cosa comunque non nuova visto che i supporter nerazzurri negli ultimi anni sono stati sempre i più fedeli e appassionati di Italia, con presenze record al Meazza:
“La prima ufficiale dell’Inter sarà invece lunedì 26 con il Lecce quando San Siro si presenterà già con lo smoking considerato che sono già stati venduti (abbonamenti compresi) quasi 50mila biglietti e, a due settimane dalla partita, non è utopistico pensare che si possa sfiorare quota sessantamila. Sarebbe un dato in linea con quanto avvenuto nell’ultima stagione in cui l’Inter ha conquistato lo scudetto relativo al maggior numero di presenze allo stadio. Un primato che non sarà in pericolo considerato l’entusiasmo generato dall’arrivo di Lukaku e la fiducia nel fatto che Conte possa davvero fare dell’Inter l’anti Juve. Di certo Conte non avrà i problemi che José Mourinho, nella sua nuova veste di commentatore, ha prefigurato per Ole Gunnar Solskjær: «Contro squadre che giocano con le difese compatte e molto basse, lo United può andare in difficoltà senza avere in rosa un attaccante puro». Attaccante che è già di nerazzurro vestito… “
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy