CdS: “Eriksen? Se c’è una colpa è quella di averlo comprato. Non c’entra nulla con Conte”

Il danese è tornato all’Inter carico dai gol siglati con la Danimarca, ma nel derby di questa sera dovrebbe partire dalla panchina

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Eriksen torna dalla Nazionale carico, con la voglia di incidere anche nell’Inter. Cosa che fino a questo momento non gli è riuscita. All’Inter non ha avuto grande spazio e quando è stato impiegato non ha risposto alle aspettative. Ora avrà tempo per dare una svolta alla sua avventura italiana, anche considerando i tanti assenti nel centrocampo nerazzurro.

Come analizza il Corriere dello Sport “Se in questa vicenda c’è una colpa, è quella di averlo comprato. Eriksen non c’entra niente con la mentalità di Conte, col suo calcio che si può facilmente identificare e sintetizzare in un giocatore appena arrivato: Vidal. Fra il danese e il cileno c’è un solo punto di contatto, indossano entrambi la maglia nerazzurra, nient’altro. Non sappiamo se qualcuno avesse avvertito il giocatore o se lui stesso, prima di prendere una decisione così importante per la sua carriera, si fosse informato sul tipo di gioco della sua futura squadra. Allo stesso modo, ci sembra strano che a fronte di un investimento così consistente (27 milioni) non ci fosse un “ok” convinto da parte dell’allenatore”.

Getty Images

Che sia un giocatore di grande qualità è indubbio, ma al momento non è riuscito a mettere il suo talento al servizio dell’Inter. Conte non è riuscito a ritagliarli uno spazio importante, preferisce giocatori con altro dinamismo. “Forse, se avesse il Calhanoglu di questi tempi farebbe un’eccezione, ma ha un Eriksen scoraggiato e ingrigito e per questo lo tiene fuori. Il danese deve dare di più, deve giocare con più rabbia, con più personalità. Deve incidere, deve imporre la sua qualità come finora gli è riuscito poche volte, poi avrà ragione a lamentarsi del poco spazio. Ma se continua così, la soluzione ideale è una cessione al prossimo mercato. Sarebbe una liberazione per il danese e un problema in meno per l’allenatore”, aggiunge il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy