FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Galeone: “L’Inter di Inzaghi soffre di più di quella di Conte. Juve? Un pari va bene”

Getty Images

Intervenuto sulle colonne de La Gazzetta dello Sport, Giovanni Galeone ha parlato così di Massimiliano Allegri in vista di Inter-Juventus

Matteo Pifferi

Intervenuto sulle colonne de La Gazzetta dello Sport, Giovanni Galeone ha parlato così di Massimiliano Allegri in vista di Inter-Juventus.

Mister Galeone, maestro di Allegri, come vede Inter-Juve? Sarà a S. Siro?

«Niente stadio e magari, a tratti, niente tv. Quando capisco che una squadra per cui tifo rischia, cambio canale. Io credo che per Max sia importante non fermare la striscia positiva: a me un pari non dispiacerebbe, mentre con una sconfitta si farebbe dura. In campo, vedo che l’Inter ora corre più pericoli che con Conte: per me si può attaccare in mezzo, dove Brozovic e le mezze ali vogliono attaccare molto. Magari Max metterà un uomo tra le linee, un Dybala o un Ramsey».

E allora, formazione. Chi gioca?

«Non so ma direi Chiellini sicuro... Fosse per me, metterei De Ligt, Bonucci e Chiellini, più Cuadrado e Alex Sandro. E Bernardeschi, che a Max piace tanto, più di Chiesa, che è un po’ anarchico e fatica con le squadre chiuse».

In generale, come vede questa Juve? Come evolverà da ottobre a maggio?

«Pensavo sarebbe diventata squadra da 4-2-3-1 ma ora ho dubbi. Di sicuro, le servirebbe un Busquets (o un Khedira, un Emre Can) e un Benzema, il mio idolo. Per vincere in Europa, come gioco, deve proporre di più. Max capisce di giocatori, anche se alcuni li ha ritrovati con idee diverse, dopo Sarri e Pirlo. Quei poveri ragazzi a volte vengono sballottati. Guardate Luis Alberto...».

tutte le notizie di