Gasperini: “Inter? Ha detto bene Moratti, non era il momento giusto. Spalletti sta…”

Gasperini: “Inter? Ha detto bene Moratti, non era il momento giusto. Spalletti sta…”

Le parole del tecnico dell’Atalanta

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Intervenuto ai microfoni di Radio Anch’io Sport, il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini ha parlato della sfida di ieri ma non solo: “Bergamo è un campo difficile per tutti, con le big c’è un’attenzione particolare e una bella atmosfera che permette ai giocatori di fare prestazioni così. Al momento del rigore mi sembrava incredibile rispetto all’andamento del primo tempo, l’Inter ha avuto la possibilità di ribaltarla. Lì c’è stata la forza della squadra, non si è disunita e ha continuato a giocare. Essere usciti dall’Europa League in una partita molto simile a quella di ieri ci ha lasciato dei segni: l’anno scorso abbiamo lavorato molto per essere in Europa, qualche segno l’ha lasciato. Obiettivo Europa League? E’ un campionato difficile ed equilibrato, la classifica è cortissima: eravamo un mese fa quartultimi e abbiamo ribaltato il campionato. Questo può succedere a tutti, molte squadre si sono rinforzata. Gli obiettivi li vedremo più avanti, l’importante è arrivare in questa posizione a marzo, poi varrà la condizione.

GIOVANI ITALIANI –  “A costo di perdere qualche posizione, l’Atalanta si è proposta coi suoi investimenti a fare un discorso diverso dagli altri: sono andati via tanti giocatori, otto titolari. Non è facile rimpiazzarli, abbiamo tolto giocatori al settore giovanile. E’ presto per i diciottenni, nel frattempo l’Atalanta cerca di essere competitiva, riuscendo a valorizzare i giovani”.

LE PALLE INATTIVE – “Ci lavoriamo, abbiamo difensori abili negli inserimenti, ma la cosa più importante è come si calcia la punizione: Gomez e Ilicic sono straordinari. Playoff in Serie A? Le grandi squadre non amano questa soluzione, sarebbe difficile introdurli. Sarebbe opportuno equilibrare le risorse delle squadre: fare risultato e non avere premi non ti permette di alzare l’asticella”.

INTER – “Erano momenti diversi, ha detto bene Moratti: forse non era il momento giusto, anche se non si sa mai quando è il momento giusto. Spalletti sta facendo un buon lavoro, sta dando continuità, arrivavano da sette vittorie di fila: Juve e Napoli le vincono tutte, quindi diventa difficile, anche se fai un buon percorso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy