Milan, Gattuso: “Bonucci via? Ha espresso un desiderio, valuteremo. Mourinho? Un vincente”

Milan, Gattuso: “Bonucci via? Ha espresso un desiderio, valuteremo. Mourinho? Un vincente”

Le parole del tecnico rossonero in conferenzza stampa

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Prima conferenza stampa negli Stati Uniti per Gennaro Gattuso, allenatore del Milan, in vista dell’esordio dei rossoneri nell’International Champions Cup: “La base del lavoro l’abbiamo fatto a Milanello. Qui in America lavoreremo maggiormente sulle alte velocità. Da calciatore era molto più facile preparare le partite, sono passati diversi anni ormai. Giocare contro avversari di blasone come il Manchester United per noi deve essere motivo d’orgoglio. Mourinho? È un allenatore vincente. Ha sempre cercato di trarre il meglio dai suoi giocatori. Ha grande mentalità, riesce ad entrare nell’anima dei giocatori, e questa è una grande qualità. Staremo per tre giorni nel centro sportivo dei Los Angeles Galaxy, dove gioca Zlatan. È un giocatore di grande personalità, vuole sempre vincere. In quegli anni in cui è stato con noi ci ha dato tanto. Non è facile allenarsi con lui, ma sicuramente avere un giocatore come Ibra in squadra è qualcosa di fondamentale per raggiungere risultati importanti. Non ho ancora avuto un confronto con la proprietà. Noi abbiamo passato 2 settimane intense di lavoro, c’è grande tranquillità, poi è normale che questi cambiamenti comportano delle novità. Noi abbiamo il dovere di dare il massimo, non siamo in cerca di alibi. Fino a questo momento non posso far altro che ringraziare tutte le persone che circondano il mondo Milan. Mirabelli? Se sono qua al Milan è perché lui ha creduto in me a novembre dello scorso anno. Il merito è suo e di Fassone. Io ora sono un professionista, c’è grande rammarico e grande amarezza, ma bisogna guardare avanti. Devo pensare a fare il mio lavoro. Bonucci? Ho parlato con Leo, e fino a quando farà parte del mio spogliatoio vorrò sempre vedere il Bonucci che ho visto fino ad oggi. Per il suo futuro dovrà parlare con la società. Penso che quando un giocatore esprime un suo desiderio, è giusto affrontare in modo serio e ragionato il discorso. Mercato? Sia la vecchia che la nuova società sanno quali siano le pedine mancanti. Penso che l’importante sia andare a prendere giocatori in grado di migliorare la rosa. Vedremo cosa succederà. Preferenze? Sì, ne ho. In generale dovremo andare a prendere giocatori funzionali“.

(acmilan.com)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy