GdS – Inter, ieri Spalletti orgoglioso come dopo aver vinto un derby

Tecnico assente ad Appiano Gentile a causa della laurea del figlio Samuele

di Daniele Vitiello, @DanViti

La Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina spiega il motivo dell’assenza di Luciano Spalletti ieri ad Appiano Gentile: “Fare l’allenatore in questa Inter presuppone doti da manager internazionale, ma a volte anche da maestro elementare, alle prese con capricci infantili. Luciano Spalletti, in questo, è favorito dall’esperienza casalinga: da una parte c’è la figlia più piccola, Matilde, di 7 anni, dall’altra i due più grandi, studenti universitari dagli orizzonti mondiali. Se Federico, 23 anni, ha frequentato l’università negli Usa, il primogenito Samuele, nato nel 1992, si è laureato ieri in «European Business Law» alla Luiss di Roma. Per presenziare alla cerimonia e festeggiare la prima laurea in famiglia ieri Spalletti ha saltato la seduta di allenamento ad Appiano: era il giorno in cui si ritrovavano insieme alcuni dei suoi «figli adottivi», quelli in nerazzurro. Conoscendo la passione e il fuoco sacro che lo animano nel lavoro quotidiano, probabilmente non avrà preso benissimo la sovrapposizione degli impegni. Ma visto che le università tendono a non adattare i loro calendari a quelli della Serie A, e considerato che i figli sono tre, e le assenze per laurea saranno al massimo un’altra nei prossimi anni, e una terza fra una quindicina d’anni, alla fine si sarà rassegnato. La «scelta» è stata premiata dai risultati: 110 e lode del primogenito, che così ha reso papà orgoglioso come dopo la vittoria in un derby. E visto che l’Europa è un «must» sul lavoro, un esperto in famiglia di leggi su commercio comunitario può essere sempre utile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy