Helveg: “Inter? Volevo restare al Milan, non ho scelto io. Il primo giorno alla Pinetina…”

L’ex difensore danese ricorda il suo passaggio dai rossoneri ai nerazzurri

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Thomas Helveg, Inter

Thomas Helveg, ex difensore danese con un passato in Italia con le maglie di Udinese, Milan e Inter, ai microfoni di Tuttosport ricorda il suo passaggio dai rossoneri ai nerazzurri nell’estate del 2003: “Sono stato costretto per regolamento ad andare dall’altra parte del Naviglio… Se mi sono sentito un traditore? Mai, assolutamente. La mia volontà è sempre stata quella di rimanere fedele al Milan. L’ho dimostrato, lo sapevano tutti, anche all’Inter. Non sono stato io a voler andar via, ma è stata la società a deciderlo. Con Cuper mi sentivo accettato, voluto. Avevo la sua fiducia. Con il cambio di allenatore abbiamo capito che dovevamo dare qualcosa in più e siamo riusciti a salvare il campionato. Quando hanno mandato via Cuper ed è arrivato Zaccheroni mi è venuto da ridere. Ero contento. Non solo di ritrovare Alberto ma anche tutto il suo staff. Ricordo ancora il primo giorno alla Pinetina, il primo allenamento. Ho riso tantissimo in campo, sembrava non ci fossimo mai lasciati. Con molta sincerità devo dire che sono stato un giocatore fortunato ad avere due allenatori che credevano in me…“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy