Il Giornale – Inter, Icardi criticato perché non ha i piedi educatissimi: ci può stare, ma…

Il Giornale – Inter, Icardi criticato perché non ha i piedi educatissimi: ci può stare, ma…

Il quotidiano mette in risalto le qualità di alcuni giocatori nerazzurri e si sofferma in particolare sulle critiche mosse all’argentino

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Un derby vinto vale più di tre punti. Il Giornale parte da questo per dire che dopo la vittoria dei nerazzurri si deve pensare in positivo per quello che una partita del genere rappresenta “per come è arrivata e per cosa potrebbe significare”. Perché è arrivata la quinta vittoria consecutiva in campionato, sette le vittorie consecutive se si pensa alle gare contro Tottenham e PSV, perché l’Inter non molla mai e ha segnato nei 15 minuti finali ben 7 gol e continuano ad andare avanti con continuità, la continuità che ha chiesto Spalletti e che i nerazzurri si stanno “conquistando con le unghie e i denti”.

In evidenza nell’articolo de Il Giornale firmato da Matteo Basile anche il ruolo dei singoli: “Skriniar in difesa è sempre più leader, non sbaglia un movimento ed è di un’affidabilità totale. Vecino nel mezzo ha fatto vedere che, superati i problemi fisici che lo hanno afflitto nella passata stagione, può abbinare quantità, qualità e quelle folate offensive che lo hanno eletto idolo dei tifosi mentre la regia di Brozovic è ormai imprescindibile. E poi là davanti c’è lui, Mauro Icardi. Il derby è il manifesto del suo modo di giocare. Corre, lotta, si sbatte e magari non la prende quasi mai perché di palloni giocabili non gliene arrivano poi così tanti. Eppure è lì, sempre, in attesa. E quando serve colpisce… Il capitano è spesso criticato perché partecipa poco al gioco. E può essere. È criticato anche perché i suoi piedi non sembrano essere sempre educatissimi. E può non essere sbagliato. Eppure fa quello per cui è pagato. Fa gol. E ne fa tanti. Ognuno esprime la propria leadership a suo modo. E lui fa così”.

(Fonte: Il Giornale, 23-10-2018)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy