Bastoni e Barella, da azzardi a titolari inamovibili. E ora il difensore prova a fare un altro passo

I due giocatori italiani sono arrivati in punta di piedi e si sono presi l’Inter grazie alle loro doti e alla loro determinazione

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Nell’Inter di Conte ci sono due punti fissi quasi indispensabili Nicolò Barella e Alessandro Bastoni. I due giovani sono arrivati lo scorso anno in punta di piedi, si sono conquistati il posto grazia a voglia e qualità e ora non intendono certo mollarlo.

“Sembravano azzardi, ora sono diventati inamovibili titolari. La prima stagione nerazzurra ha confermato la rara (e rapida) capacità di adattamento di Barella: in Europa ormai gioca con la calma dei forti, come se fosse ancora nell’amata Sardegna (anche Mancini sentitamente ringrazia). In un reparto che potrebbe perdere Skriniar, Bastoni farà pure un passo più in là: il suo mancino serve sul centro-sinistra (in alternativa a Kolarov) e pure in mezzo per iniziare a impostare da dietro”, spiega La Gazzetta dello Sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy