Inter, è il giorno delle prime volte. E Spalletti aveva intravisto il vampiro della Pinetina

Inter, è il giorno delle prime volte. E Spalletti aveva intravisto il vampiro della Pinetina

Giornata negativa per l’Inter che perde male a Bergamo con l’Atalanta

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Ora la sosta in cui l’Inter potrà recuperare le forze dopo la pesante sconfitta con l’Atalanta. Un crollo arrivato dopo 7 vittorie consecutive.

“È stato comunque un crollo collettivo e il giorno delle prime volte stagionali: mai presi 4 gol tutti insieme ( fino a sabato erano solo 6 in tutto), mai incassati 16 tiri in porta come in un primo tempo tra i più balbettanti di sempre, mai presi gol da palla inattiva (ieri il secondo e il terzo, e di testa) e mai c’era stato un espulso, Brozovic nel finale per doppio giallo. Strano che in una gara in cui Miranda è uscito per un colpo alla testa e Borja Valero è rimasto in campo col naso forse fratturato, Spalletti abbia compiuto solo due sostituzioni: come sapesse di non poter contare su granché d’altro. O come se avesse intravisto nei giorni scorsi uno di quei “vampiri della Pinetina” che secondo una sua definizione sono il motivo di questi crolli improvvisi, sul più bello, cronicamente e pazzamente interisti. Urge un acchiappa- Dracula. O sculacciate, ancora”, riporta Repubblica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy