Inter, la vittoria della classe operaia. Politano e Gagliardini hanno avvitato i bulloni giusti

Inter, la vittoria della classe operaia. Politano e Gagliardini hanno avvitato i bulloni giusti

L’Inter ieri ha battuto la Spal e si è riportata a -1 dal Milan

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Con la Spal, l’Inter ha ottenuto una vittoria fondamentale riportandosi a -1 dal Milan in attesa del derby di domenica. Vittoria importante anche perché Spalletti ha dovuto fare a meno di parecchi giocatori.
“Ma intanto la classe operaia dell’Inter ha battuto la Spal, avvitando i bulloni giusti con Politano e Gagliardini, e non ha perso contatto col Milan: data la totale emergenza, è già parecchio. Assemblata da Spalletti dopo una specie di ecatombe ( senza Icardi nel limbo, Nainggolan infortunato, Perisic acciaccato in panchina, Vecino squalificato, poi Brozovic bloccato da un guaio muscolare e Miranda che verrà operato per la frattura del setto nasale dopo lo scontro di gioco con Petagna), la squadra dei reduci era in effetti molto operaia: il terzino sinistro Asamoah ha fatto l’esterno offensivo e poi il centrale di sinistra della difesa a 3. Ma la situazione potrebbe peggiorare. Lo si evince dalla constatazione che con l’Eintracht mancheranno certamente in 7 – gli squalificati Lautaro e Asamoah, più i suddetti Brozovic e Miranda, in aggiunta a Nainggolan e a Gagliardini e João Mario esclusi dalla lista europea – e dalla chiamata alle armi dell’allenatore”, si legge su Repubblica.
“Il centravanti, con la Spal troppo rintanata, lo ha fatto Lautaro, alla sua maniera: manovriera, con sponde per i compagni e un gol annullato dal Var per stop di braccio. Così la vittoria l’hanno firmata con due tiri simili a lame Politano, sempre vitale, e Gagliardini, che ha espiato una serie di passaggi sbagliati. Giovedì in Europa League bisognerà reclutare un altro centravanti. Non sarà Icardi, ma uno tra Perisic, Keita e Politano”, riporta il quotidiano.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy