GdS – Conte, Lukaku e centrocampo top grazie al mercato: così l’Inter ora è da scudetto

GdS – Conte, Lukaku e centrocampo top grazie al mercato: così l’Inter ora è da scudetto

L’analisi de La Gazzetta dello Sport sulle possibilità che l’Inter possa vincere lo scudetto

di Matteo Pifferi, @Pifferii

“Se sulla Juve può incidere l’incognita Pirlo, al pronti-via è innegabile che l’Inter sia più forte di prima. Dati oggettivi e sensazioni”. Apre così l’articolo de La Gazzetta dello Sport in merito alla possibilità che l’Inter possa lottare per lo scudetto. “S’è assicurata gente che fa la differenza come Hakimi e Kolarov, sta per aggiungere Vidal, punta a perfezionarsi con acquisti mirati (Kanté, Emerson), ha assimilato il progetto di Conte. E soprattutto non è più una sorpresa”, spiega la Rosea che indica poi i punti chiave che muoveranno l’ago della bilancia.

CONTE – Uno dei punti fermi e di forza dell’Inter è, senza dubbio, Antonio Conte, capace di inculcare idee, movimenti e spirito battagliero ai suoi giocatori. Ora il tecnico dovrà affinare il suo progetto che diventerà più forte con l’arrivo di altri giocatori, con Vidal in pole. “Con Hakimi, e l’arrivo di uno tra Emerson (meglio) e Marcos Alonso, sarebbe interessante scoprire il valore di una difesa a quattro. Ma l’Inter, che ha finito per ultima, ha zero tempo per sperimentare. S’è capito che Conte punta solo a vincere e vuole certezze, a costo di rinunciare a giovani talenti (Tonali) per avere esperienza, mestiere, know-how (Kolarov, Kanté, Vidal). Il messaggio è chiaro: ora e subito. Domani si vedrà”, commenta la Gazzetta.

MERCATO E CENTROCAMPO – A centrocampo, Conte sogna Vidal, Kanté ed un esterno per rivoluzionare l’intero reparto, con Barella unico confermato. Per la Gazzetta, però, mancherebbe un tassello importante che gestisca il gioco e il nome di Locatelli del Sassuolo è l’ideale mentre le soluzioni in casa Sensi ed Eriksen, con il primo che non dà totali garanzie fisiche mentre il danese non ha fatto breccia nel cuore di Conte.

ATTACCO – Altri punti chiave perché l’Inter possa vincere lo scudetto è rappresentato dagli attaccanti e da Lukaku: il belga è stato trascinatore nel suo primo anno all’Inter, formando una coppia perfetta con Lautaro ma nel corso della stagione è mancato l’apporto degli altri, con Sanchez fuori per gran parte dell’annata e con il solo Esposito come quarta alternativa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy