Inter, Zanetti: “Copa America? Sbocceranno talenti. Se qualcuno superasse il mio record…”

Inter, Zanetti: “Copa America? Sbocceranno talenti. Se qualcuno superasse il mio record…”

Le parole del vicepresidente nerazzurro sulla prossima Copa America

di Marco Macca, @macca_marco
il vicepresidente nerazzurro zanetti

In una lunga intervista concessa ad AS, Javier Zanetti, vicepresidente dell’Inter, ha parlato soprattutto della Copa America al via prossimamente in Brasile, in cui la sua Argentina reciterà inevitabilmente il ruolo di protagonista. Ecco le parole di Zanetti:

COPA AMERICA – “È una competizione molto importante per l’Argentina, ho avuto la fortuna di giocare tante volte e di rappresentare il mio paese in qualsiasi competizione: è sempre stato un onore, anche e soprattutto in Copa America. Favoriti? Sicuramente il Brasile è il paese ospitante e perché ha una grande squadra. Dopodiché tutte più o meno si equivalgono, spero che possa vincere l’Argentina. “.

ARGENTINA – “La squadra sta iniziando un nuovo percorso. Penso che per tradizione e storia, devi sempre essere un protagonista e spero che sarà in questa Copa America. Messi? Avrà sicuramente più motivazioni che pressioni, dato che sa bene quale sia il peso di questa maglia. E’ il il primo a voler far bene”.

PROTAGONISTI – “In un torneo molto ricco che espone giocatori di livello mondiale, ci sono tanti giocatori che possono mettersi in evidenza come Messi, Di Maria, Cavani, Suarez, Falcao, James, Vidal, Guerrero. Sono chiamati ad essere leader per esperienza e livello”.

FUTURI CAMPIONI – “Questa Copa rivelerà molti giocatori che diventeranno figure di livello mondiale. La competizione permette loro di mettersi in mostra ed è una grande vetrina. Sono sicuro che molti di questi giocatori li vedremo molto presto nei grandi club del mondo”.

RECORD – “Se qualcuno superasse il mio record di presenze con la maglia dell’Argentina (145, ndr)? Per noi giocatori non si tratta di questo. La maglia della Nazionale va oltre: la si indossa per dare tutto per il proprio Paese. Se qualcuno dovesse farcela, va bene, ma la cosa più importante è dare tutto per la Nazionale”.

(Fonte: AS)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy