FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Serie A, l’effetto Wembley è già svanito. Solo Juve e Inter agli ottavi: manca intensità

Getty Images

Milan fuori dall'Europa, Atalanta in Europa League: bilancio negativo per l'Italia in Champions. Solo Inter e Juve passano il girone

Andrea Della Sala

Milan fuori dall'Europa, Atalanta in Europa League: bilancio negativo per l'Italia in Champions. Solo Inter e Juve passano il girone. La squadra di Inzaghi si è qualificata agli ottavi come seconda classificata, avendo perso lo scontro diretto con il Real Madrid.

"Neppure sei mesi e l’effetto Wembley è svanito. La Champions League ci ha sbattuto in faccia la realtà: due squadre qualificate agli ottavi, la Juve come prima e l’Inter come seconda, e due eliminate, il Milan come quarto, fuori da ogni coppa, e l’Atalanta come terza, dunque ai playoff di Europa League, assieme a Napoli e Lazio seconde nei rispettivi gironi di EL. L’Atalanta però giocherà gli spareggi di febbraio contro un’altra delle seconde dei gruppi di Europa League.  Napoli e Lazio dovranno vedersela con una delle terze di Champions, un mazzo in cui spiccano Barcellona, Borussia Dortmund, Porto, Siviglia e Lipsia. La Roma, in Conference, ha chiuso il girone come prima ed è entrata direttamente agli ottavi. Le vittorie del Napoli sul Leicester e della Roma sul Cska Sofia sono importanti per il nostro ranking Uefa collettivo, l’indice che determina la quantità di accessi alle Coppe. In Champions l’Inghilterra ha fatto il pieno: 4 su 4 agli ottavi. La Spagna ne ha qualificate 3 su 5 (Real, Atletico Madrid e Villarreal) e ha perduto Barcellona e Siviglia. La Francia 2 su 2 (Psg e Lilla), il Portogallo 2 su 3 (Benfica e Sporting sì, fuori il Porto). L’Italia con il suo 2 su 4 si colloca nei bassifondi, soltanto la Germania ha fatto peggio, con una (Bayern) su 4", spiega La Gazzetta dello Sport.

 Getty Images

"L’ultimo successo di una squadra italiana in una competizione europea per club risale al 2010, undici anni fa, quando l’Inter di Mourinho alzò la Champions verso il cielo di Madrid. Una striscia negativa da record. Undici anni “senza” sono un tempo lungo, un macro-indicatore di scarsa competitività internazionale. Soltanto tre le finali raggiunte e tutte perse: due volte la Juve in Champions e una l’Inter in Europa League. L’intensità non è un valore misurabile, bisogna fidarsi delle percezioni, però la Serie A e la Champions sono competizioni a diverso voltaggio. Ci sembra che la causa delle nostre difficoltà in Europa vada ricercata qui. L’Atalanta è la più intensa delle nostre squadre, per impronta e per mentalità, ma è dura esserlo sempre tra campionato e Champions. Certe pause, tipo il primo tempo di giovedì contro il Villarreal, sono costate la qualificazione", aggiunge il quotidiano.

 

 

tutte le notizie di