Italia, Ventura punge Buffon: “Io non ho pianto davanti alla tv ma…”

L’ex ct della Nazionale, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, ha chiarito alcune questioni rimaste in sospeso

di fcinter 1908

Intervenuto alla Gazzetta dello Sport, l’ex ct della Nazionale, Gian Piero Ventura, è tornato sulla sua negativa esperienza in azzurro.

Prima della gara con l’Albania c’è stato il famoso discorso dei big alla squadra.
«Altro episodio che testimonia la voglia di creare confusione. Buffon, Chiellini e Barzagli vennero da me a chiedermi se potevano parlare ai compagni più giovani per spiegare loro il peso della maglia azzurra. Ho detto sì, pensando fosse utile un confronto tra di loro, senza di me. Ma è passato per un ammutinamento. La traduzione è stata: Ventura è stato sfiduciato, comandano i senatori. Cosa più falsa non poteva esserci».
Cosa si sente di dire ai tifosi italiani davanti alla Tv?
«Che dentro mi porto un rammarico gigantesco e mi dispiace da morire. So quanto loro ci tenessero a vedere l’Italia in campo. Io non ho pianto davanti alla tv dopo la Svezia, ma quello che ho provato dentro continuo a sentirlo forte ogni giorno e ogni notte».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy