Khedira: “Lavorare con Mourinho non è come fare un picnic. Riesce sempre a spingerti al limite”

Il centrocampista bianconero elogia lo Special One

di Gianni Pampinella

In una lunga intervista a The Athletic, Sami Khedira ripercorre le tappe più importanti della sua carriera. Il giocatore ha parlato anche del suo rapporto con José Mourinho: “Ho ricevuto un messaggio che diceva che avevo fatto un buon Mondiale, ero senza parole. José Mourinho, il migliore al mondo, è interessato a me, Sami Khedira, centrocampista dello Stoccarda. Ho avuto un incontro con lui a Madrid e non abbiamo parlato di tattica, solo di vittoria. È il suo modo di convincere le persone“.

Getty Images

Il giocatore della Juventus ha anche spiegato come sono stati i suoi anni con José Mourinho a Madrid: “È molto diretto, richiede molto da te. Lavorare con lui non è come fare un picnic. Il tuo massimo non è mai abbastanza, riesce sempre a spingerti al limite. È così che sono diventato la persona che sono oggi“.

(Abola)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy