La Repubblica – Italia, esordio con Mancini senza blocco Juve. L’Arabia Saudita…

Dagli infortuni dei bianconeri al no di Buffon, diversi i motivi per i quali l’ex allenatore dell’Inter non avrà il solito gruppo di juventini a disposizione

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

La Nazionale di Mancini, per una serie di motivi, esordirà domani sera a San Gallo contro l’Arabia Saudita e per la prima volta dopo tanti anni il battesimo potrebbe avvenire in assenza di juventini campioni d’Italia tra i titolari. Lo sottolinea La Repubblica che spiega le ragioni: “Il limbo di Buffon, il congedo di Barzagli, l’infortunio di Chiellini, quelli di Marchisio e Bernardeschi, le incertezze sulle condizioni di de Sciglio e Rugani” potrebbero far sì che il CT debba fare a meno del blocco bianconero che di solito caratterizza la Nazionale.

Quella con l’Arabia è la terza amichevole, che si aggiunge alle due date già stabilite contro Francia (Nizza, 1 giugno) e Olanda (Torino, 4 giugno) e il giornale spiega: “La cifra ufficiosa dell’ingaggio, pagato dalla federazione saudita, è di 1,2 milioni di euro. Necessita di rivali forti con cui misurarsi in vista del 14 giugno, quando a Mosca inaugurerà il torneo contro la Russia padrona di casa. Il principe ereditario Mohammed bin Salman, attento all’immagine garantita dal calcio alla monarchia e fresco di apertura degli stadi alle donne, non ha badato a spese”. La missione per l’ex allenatore dell’Inter è ricominciare a vincere anche le amichevoli per scalare qualche posizione nel ranking FIFA.

(Fonte: La Repubblica, 27-05-2018)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy