Lemaire, l’unico giocatore in Francia a rivelare la sua omosessualità: “Il calcio deve…”

Lemaire, l’unico giocatore in Francia a rivelare la sua omosessualità: “Il calcio deve…”

L’omosessualità è un argomento tabù nel mondo del calcio, Lemaire prova a rompere quel muro con un film

di Gianni Pampinella

Yoann Lemaire è l’unico giocatore di calcio in Francia che ha scelto di rivelare la sua omosessualità. Il francese ha prodotto un film per cercare di rompere il muro dell’omertà che attanaglia il calcio e non solo: “Finalmente parliamo dell’omosessualità nel calcio. Sappiamo che questo è un argomento tabù. Mi sembra che riflettere su questo argomento sia molto importante soprattutto in vista dei Mondiali in Russia, dove i diritti degli omosessuali sono più che ridotti. Siamo in un periodo in cui dobbiamo aprire questo dibattito e parlare con umiltà, con serietà ma anche con umorismo. Credo sinceramente che nell’élite del calcio sono pronti a parlare, le cose sembrano sbloccate. Nel mondo dei dilettante penso che la situazione sia peggiorata. Quando tutto è iniziato? Fu nel 2003. Quando sentivo i miei amici parlare delle loro fidanzate, ad un certo punto, mi sono detto: Non voglio più mentire, neanche a me stesso. Mi sono detto di usare l’umorismo e di portare la cosa gradualmente”.

“È complicato essere omosessuale quando sei nelle profondità delle Ardenne. Poiché non volevo parlare con la mia famiglia, ho detto a me stesso: se i miei amici mi accettano sarà un bene. Sono stato felice ma non per molto tempo perché non è andata bene. C’è sempre una minoranza che viene a inquinare la tua vita. Dal 2003 al 2012, sono stato deriso, insultato, per qualche tempo tutto ciò si è trasformato in una vera violenza. Il calcio può farti sentire peggio che in qualsiasi altra parte perché è uno sport molto popolare che drena un sacco di soldi.  Non è più tanto uno sport, è un modo per esistere. I valori dello sport sono quasi scomparsi nel calcio. Tre anni fa non ne parlavamo affatto, oggi la parola è libera. La società si è evoluta sul tema con il matrimonio per tutti, tra gli altri. Come intendi educare le generazioni più giovani? Didier Deschamps, Laurent Blanc o Christian Karembeu ne parlano apertamente oggi. E poi chiedetegli cosa pensano. E per rassicurarli: possiamo giocare con un amico, o anche un avversario omosessuale, questo non cambia nulla”.

(Le Parisien)

 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. antonio - 2 anni fa

    Io credo che all’ Inter ce ne sia sicuramente uno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13383932 - 2 anni fa

      Chi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy