L’Inter si scioglie sotto la pioggia di Bergamo. Anti Juve? La strada è ancora lunga…

L’Inter si scioglie sotto la pioggia di Bergamo. Anti Juve? La strada è ancora lunga…

Partita disastrosa dell’Inter con l’Atalanta e brusco stop dopo 7 vittorie consecutive

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Bruttissima sconfitta per l’Inter che ieri è stata travolta dall’Atalanta e ha perso 4-1 scivolando al terzo posto. Questo il commento de il Giornale alla negativa prestazione dei nerazzurri:

“Se perdi 4 a 1 e il tuo migliore in campo è il portiere vuol dire che la partita non l’hai persa ma strapersa. Eppure uno Spalletti in versione Cassandra lo aveva detto e ribadito alla vigilia: guai ad abbassare la tensione, non facciamo i presuntuosi, non molliamo, dimostriamo la nostra maturità è stato il mantra spallettiano. Ma niente. A Bergamo l’Inter prende un’imbarcata senza attenuanti e cade sotto i colpi di un’Atalanta che ha dominato in lungo e in largo. Altro che filotto, altro che prova decisiva per dimostrare di poter competere per lo scudetto. L’Inter si scioglie sotto la pioggia di Bergamo e fa 4 passi indietro che ne ridimensionano obiettivi e ambizioni. Perché se è vero che l’Atalanta è stata nettamente superiore, il senso di quasi rassegnazione dei giocatori interisti è inaccettabile per una squadra che ha ambizioni di vetta. Una disfatta per l’Inter, senza alibi. Se si vuole arrivare in alto e soprattutto restarci servono continuità e una mentalità completamente diversa. Per essere l’anti-Juve (e anche l’anti-Napoli) la strada è ancora lunga e, giocando in questo modo, pure in salita”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy