FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Mancini: “Scudetto? La Juve rientrerà, sarà un campionato divertente. Con l’Italia…”

Mancini: “Scudetto? La Juve rientrerà, sarà un campionato divertente. Con l’Italia…”

Intervenuto ai microfoni della BoboTV, Roberto Mancini ha parlato così di Europei e calcio italiano

Matteo Pifferi

Intervenuto ai microfoni della BoboTV, Roberto Mancini ha parlato così di Europei e calcio italiano:

"Era stimolante che tutti pensavano non ci fossero giocatori all'altezza, giocatori ce ne sono sempre stati di bravi. Abbiamo giocato un calcio diverso, provando ad avvicinare i tifosi. I ragazzi sono stati bravi e siamo stati veloci nel trovare le situazioni di gioco. Tutti tifavano per noi? Era quello che volevamo ottenere. Siamo stati fortunatamente bravi a formare il gruppo, si era creata un'atmosfera importante. Convocazioni? I dubbi ci sono sempre, dispiace lasciare a casa o non farli giocare. Poi c'è anche l'Under 21 che deve qualificarsi per andare alle Olimpiadi, abbiamo lasciato giocatori a loro perché hanno partite importanti. Ci saranno partite per convocarli. Manca coraggio in Italia? Non è semplice entrare nelle dinamiche dei club, i giovani adesso sono pochi, circa il 33%. In Italia ci sono ragazzi giovani che, con un po' di fiducia, possono avere chance. Bisogna dare loro un po' di fiducia. Manca l'allenare una squadra? Un po' manca, questo è sicuro, da novembre a marzo sono 5 mesi in cui è difficile, il tempo non passa. Che tasti sono stati toccati? Non abbiamo tanto tempo per allenarli, non facciamo allenamenti fisici. Abbiamo lavorato sul fattore tecnico, sulle giocate ad inizio azione, sulle conclusioni. La fortuna di avere 3/4 giocatori tecnici a metà campo diventa importante, sapere che tutti erano in grado di uscire da situazioni difficili è importante. Meglio oggi o 10 anni fa? Col tempo si migliora sempre, si fanno sempre esperienze e si migliora come persona. Quale allenatore ammiri o a chi sei ispirato? Tutti quanti mi hanno dato qualcosa e ho cercato di apprendere qualcosa da tutti. Tra Boskov ed Eriksson era come sera e mattina, ho avuto la fortuna di avere allenatori diversi e di imparare tanto. Cosa ne pensi del campionato italiano? La Juve rientrerà, ci fossero 7/8 squadre che lottano per il vertice credo possa essere divertente. Le squadre cercano di giocare bene e questo è importante".